header

News

Regolamento (CE) 767/2009 Verrà applicato a partire dal 1° settembre 2010 il Regolamento (CE) 767/2009, entrato in vigore lo scorso 21 settembre, ... Leggi tutto
Settore ambiente | Stampa |

Servizi e analisi acque

 

 

Acque reflue

 

  • Le acque reflue sono quelle derivanti da processi produttivi o servizi igienici per le quali è richiesto un controllo analitico ai fini della conformità. Le acque possono essere scaricate su vari ricettori, ai quali coincidono diversi limiti di accettabilità: fognatura, corsi d'acqua superficiali, suolo.
  • La Bio-alimenta fornisce un servizio di campionamento e di analisi chimica delle acque reflue al fine di garantire impianti di scarico conformi alle Legislazioni vigenti.

 

Acque destinate al consumo umano

 

  • Campionamenti ed analisi chimiche e microbiologiche sulle acque potabili, ai sensi del D.Lgs. 31/01, al fine di definizione le caratteristiche di qualità come di seguito:
    • non contenga una concentrazione di microrganismi, parassiti o altre sostanze che rappresentino un potenziale pericolo per la salute umana;
    • soddisfi i requisiti minimi (parametri microbiologici, chimici e relativi alla radioattività) stabiliti dalla direttiva 98/83/CE.

 

Acque superficiali

 

  • Campionamenti ed analisi chimiche e microbiologiche di acque superficiali provenienti da fiumi, laghi, mare, ai sensi del D.P.R. 470/82 e s.m.i. Qualora l’acqua superficiale debba essere destinata alla produzione di acqua potabile, a colture ittiche o debba essere monitorata la classe di qualità della stessa, tali controlli devono rispettare quanto specificato negli allegati del D.Lgs. 152/99. Lo stesso decreto regolamenta le caratteristiche di qualità relative ai corpi idrici superficiali, caratteristiche regolamentate anche dal D.M. 367/03.

 

Acque di piscina

 

  • Le indagini analitiche sulle acque di piscina (pubblica e privata) vengono eseguite ai sensi della norma UNI 10637/97, la quale definisce i requisiti chimici e microbiologici delle acque destinate alle piscine. Nelle Regioni in cui sono state elaborate specifiche disposizioni, i controlli vengono eseguiti anche ai sensi dell’Accordo 16/01/2003.

 

Servizi e analisi rifiuti

 

Gestione dei rifiuti

 

  • Campionamento ai sensi della norma UNI 10802:2004 (corretta il  31/08/2005) “Rifiuti liquidi, granulari, pastosi e fanghi.
  • Analisi ai fini della classificazione dei rifiuti ai sensi del D.Lgs. 152/06 e  s.m.i.
  • Analisi ai fini dello smaltimento in discarica ai sensi del D.Lgs. 36/03 e D.M. 03/08/2005.
  • Analisi e valutazione della ricuperabilità dei rifiuti non pericolosi ai sensi del D.M. 05/02/98 e s.m.i.
  • Analisi e valutazione della ricuperabilità dei rifiuti pericolosi ai sensi del D.M. 161 del 12/06/2002.

 

Emissioni e aria

 

Emissioni industriali

 

  • Campionamenti e analisi di emissioni industriali da fonti stazionarie, secondo il D.Lgs 152 del 03/04/2006.
  • Controllo impianti di incenerimento ai sensi del D.Lgs 133 del 11/05/2005.
  • Verifica dell’accuratezza dei sistemi di rilevamento delle emissioni in continuo con analizzatori ai sensi del D.M. 21/12/95.

 

Analisi e igiene industriale

 

  • Analisi chimiche, microbiologiche e agenti cancerogeni in base al rischio espositivo specifico.